Blog

Let’s talk about percussion, drums and teaching!

15 ottime idee per fare una PESSIMA impressione in orchestra

Music conductor_mad

 

Fare una pessima impressione in orchestra non è semplice. Ci vuole preparazione, metodo e, come per tutte le cose, anni e anni di esperienza.

Io devo confessarti, col la modestia che mi contraddistingue, che un po’ di esperienza in questo campo nel tempo ne ho accumulata. Ecco perché con il post di oggi ho deciso di darti qualche consiglio per non rischiare e avere la certezza di non essere mai più richiamato per future collaborazioni con la stessa orchestra.

Ti presento dunque 15 ottime idee per fare una pessima impressione in orchestra. Puoi anche scaricarle gratuitamente in un elegante ebook PDF da condividere con tutto il mondo. Utile anche per darti un tono con  gli amici.

15 ottime idee per percussionist

 

1. NON STUDIARE LA PARTE

Non ce n’è bisogno. Ci sarà qualche altro percussionista che l’avrà fatto per te. E poi le percussioni sono strumenti semplici da suonare e tu in ogni caso sei un asso nella prima vista. Al massimo giustificati dicendo che è difficile suonare le note giuste sullo xilofono e sul glockenspiel, i quali, guarda caso, sono gli unici due strumenti difficili.

2. CONTINUA A SUONARE DURANTE LA PAUSA

Si per favore! Tutti non vedono l’ora, appena scattati i 15 minuti di pausa tra una sessione di prova e l’altra, di sentire te che provi e riprovi il passo di “Romeo e Giulietta” sui piatti. Le orecchie degli orchestrali d’altronde non hanno mai bisogno di un po’ di pace, la testa nemmeno. E poi le percussioni sono bellissimi strumenti, lo sappiamo sia io che te. Poiché spesso non ci viene dato lo spazio che ci meritiamo nelle partiture orchestrali facciamo sentire agli altri che esistiamo anche noi durante la pausa!

3. ARRIVA IN RITARDO

E possibilmente quando sei entrato in sala prove, fai più baccano possibile. Scusati con tutti per il ritardo interrompendo il direttore, straniero, il quale non riesce a capire cosa stai dicendo e ti prende per un emerito idiota. Appena seduto tira fuori lo smartphone e mettiti a controllare mail e facebook. Per approfondimenti vedi il punto successivo.

4. USA COSTANTEMENTE LO SMARTPHONE

Ogni volta che c’è una battuta di pausa distraiti guardando Facebook e le email sullo smartphone. Possibilmente fai partire un video ad alto volume appena l’orchestra esegue un pianissimo. Quando arriva il tuo momento rimani concentrato a guardare lo schermo del cellulare e poi giustificati di fronte a tutti dicendo che aspettavi una chiamata veramente urgente.

5. CHIEDI CONTINUAMENTE SPIEGAZIONI SULLA PARTE

Interrompi tutti e vai davanti al direttore con la tua parte. Non aspettare la pausa. Chiedigli quali bacchette devi usare, quali piatti devi usare, quale tamburo devi usare, con le corde, senza corde, rame o ottone, preferisce una bacchetta grossa o fine etc etc etc. Fallo impazzire e già che ci sei, nel caso fossi timpanista, chiedigli se è veramente sicuro che quelle note scritte in parte dal compositore siano effettivamente quelle giuste. In ogni caso, a prescindere, dì che tu le cambieresti comunque.

6. USA L’ESPRESSIONE “QUESTO NON È PREVISTO NEL MIO CONTRATTO”

Ogni qual volta ti viene richiesto anche un solo colpo di triangolo extra usa questa frase con molta arroganza: “no no! Mi dispiace ma questo non è previsto nel mio contratto!”. Andiamo, non vorrai mica farti sfruttare! Se lo vogliono, chiameranno un altro percussionista aggiunto! E che cavolo.

7. NON LAVARTI

Smell...Spargi le tue essenze benefiche anche ai tuoi colleghi orchestrali quando ti cambi prima e dopo un concerto. Anche nelle tournée in pullman questa abitudine sarà grandemente apprezzata. N.B: se la tournée prevede più di 3-4 concerti, non cambiarti mai la camicia e i calzini!

8. SGHIGNAZZA OGNI VOLTA CHE UN COLLEGA SBAGLIA UN SOLO

Vedrai che lui capirà che il tuo sghignazzo è volto a una critica costruttiva e per non tradire il tuo senso di responsabilità la prossima volta farà del suo meglio per studiare la parte. Alla fine della prova o del concerto, battigli una mano sulla spalla e usa queste due parole con espressione convinta: “Complimenti comunque”.

9. SPOSTA SIMPATICAMENTE I TASTI DIESIS E BEMOLLI DELLO XILOFONO

Allena le capacità senso – motorie del tuo collega che suona lo xilofono. D’altronde le note rimangono sempre quelle, le hai solo leggermente spostate. Chi ha detto che bisogna per forza seguire il modello della tastiera del pianoforte? Dimostragli che i percussionisti sono più originali e creativi.

10. INSERISCI DELLA GOMMA PIUMA NELLE CAMPANE TUBOLARI

Al suono “tuc” al posto di “sbleeeeeeng” provocherai scenette esilaranti a pubblico, direttore, orchestrali e soprattutto al tuo collega che doveva suonare le campane. Grasse risate confermate, te lo prometto.

11. COME TIMPANISTA USA COSTANTEMENTE L’INTONATORE ELETTRONICO

Soprattutto all’inizio di una prova o di un concerto, ignora l’oboista che ti suona il La. Non badargli e mettiti a intonare ogni timpano con la tua app preferita dello smartphone, tutto fortissimo. Puoi farlo anche tra un tempo e l’altro in una sinfonia. Se hai la possibilità anzi ferma tutti dicendo “Aspettate aspettate, devo cambiare note!!!”.

12. ARRIVA ALLA PRIMA PROVA SENZA BACCHETTE

Take the sticks_mNon ti preoccupare, potrai sempre dire al Maestro “Promesso, le porto domani!”. Capirà e apprezzerà.

13. SUONA FORTISSIMO TUTTI I FORTISSIMO

D’altronde se c’è scritto, cosa bisogna fare, interpretare? … Nein! Deciso, cattivo e inclemente. Se le percussioni hanno un gran volume non è colpa tua. Saranno gli altri caso mai a suonare più forte.

14. CHIACCHIERA E FAI DEL TUO MEGLIO PER DISTURBARE

Lo sappiamo tutti che tu come percussionista hai spesso molte battute di pausa o meglio ancora tempi interi dove non suoni. Cosa dovresti fare, startene seduto e zitto e acoltarti tutta la prova? Non direi. Discuti del più e del meno coi tuoi colleghi, disturba ed eventualmente chiedi ai trombettisti se per piacere nel prossimo loro intervento possono suonare un poco più piano perché con quel rumore non si riesce a parlare. Alla domanda “vuoi anche dei pasticcini?” rispondi affermativamente.

15. SBAGLIA L’UNICO COLPO PER CUI SEI STATO ASSUNTO COME PERCUSSIONISTA AGGIUNTO

125 battute di pausa ma finalmente è arrivato il tuo momento: il tuo colpo di triangolo. 10 battute prima ti alzi in piedi, guardi la parte, con espressione in volto di chi sa. -9 guardi il triangolo. -8 guardi il battente del triangolo. -7 prendi in mano il battente del triangolo. -6 prendi in mano il triangolo. -5 guardi la parte. -4 guardi il direttore. -3 riguardi la parte -2 conti -1 controlli l’emozione e…. È ARRIVATO IL TUO MOMENTO!! … Ma poi capisci dalla faccia del direttore che ti guarda adirato che il tuo momento è già passato e tu hai iniziato a contare una battuta in ritardo. Ti risiedi e mediti sulla tua triste condizione di essere umano e su tutte le battute che hanno per protagonista chi suona il triangolo.

 

Take action

Bene. Questi pochi consigli sono solo teoria e io ti invito vivamente a provare ad applicarli la prossima volta che suonerai in orchestra. Come dicono gli americani, ora TAKE ACTION!

Ricordati che ogni consiglio ha alcune variabili da prendere in considerazione e, se presi alla lettera, potrebbero provocare anche risse, insulti e maledizioni. Tutto dipende dal risultato cercato. Per un licenziamento immediato comunque sono più che sufficienti.

Infine un’ultima cosa. Io te lo sconsiglio ma se mai fossi incuriosito sappi che alcuni mesi fa ho scritto un altro ebook gratuito che si chiama “9 consigli essenziali per i percussionisti“, una piccola raccolta di consigli per la tua carriera di percussionista. Ti avviso però che quell’ebook è utile solo a chi vuole fare una bella carriera quindi valuta se ti conviene leggerlo o no.

Intanto spero di esserti stato utile con i consigli di oggi. Buona fortuna e ciao!

 

Domanda: avresti qualche altro ottimo consiglio da dare a chi vuole fare una pessima impressione in orchestra? Lascia un commento.

Did you enjoy this article?
Download this FREE Report
Enter your email to join my newsletter and dowload the FREE report "9 Essential Tips for Percussionists", a short collection of advices for your career as professional percussionist