Blog

Let’s talk about percussion, drums and teaching!

Grip, o come si impugnano le bacchette

Traditional o matched grip? Questo è il (falso) dilemma. Ma, prima di tutto, cosa significa “grip”? Grip in italiano si può tradurre con “presa” ed infatti in questo video andrò a parlare di come si impugnano le bacchette.

I punti toccati saranno:

  • la differenza tra la matched e la traditional grip e le ragioni per cui io preferisco e insegno la matched;
  • come introdurre la matched grip;
  • german vs french vs american matched grip.

Andiamo a vedere ogni argomento da vicino.

 

MATCHED VS TRADITIONAL

La principale differenza tra la matched grip e traditional grip è che nella traditional grip la mano “debole” (sinistra per i destrorsi, destra per i mancini) impugna la bacchetta e si muove in maniera differente rispetto alla mano “forte”. Nella matched grip entrambe le mani impugnano la bacchetta e suonano allo stesso modo.

Traditional GripLa differenza presente nella traditional grip è nata per consentire una posizione rilassata (l’importanza del rilassamento la spiego nella lezione sulla postura) al percussionista durante la marcia, quando il tamburo si portava a tracolla ed era naturalmente inclinato. Così, invece che allargare in fuori il braccio e suonare in maniera piuttosto scomoda, si pensò bene di ruotare il polso per mantenere una posizione del corpo più naturale.

Ora, poiché il tamburo non viene più portato a tracolla e inclinato tranne in rari casi o in contesti specifici come le marching band, non è più necessario imparare la traditional grip che risulta naturalmente svantaggiata rispetto alla matched grip per almeno tre fattori:

  1. Poiché le due mani si muovono e impugnano la bacchetta in maniera differente, la traditional grip è più difficile da imparare all’inizio;
  2. Coinvolgendo muscoli diversi nei due arti, è meno facile produrre un suono equivalente tra le due mani;
  3. La traditional grip non è trasferibile agli altri strumenti a percussione.

E con quest’ultimo punto la discussione è chiusa. Le tecniche da studiare sugli strumenti a percussione sono così tante e diverse che non ha senso perdere tempo all’inizio per imparare un’impugnatura e un modo di suonare che non sarebbe poi trasferibile a nessun altro strumento, quando la matched grip può essere usata anche sui timpani, la batteria, le tastiere a percussione, gli accessori orchestrali etc.

 

COME INTRODURRE LA MATCHED GRIP

Siccome la matched grip risulta molto naturale e facile da capire, di solito evito di parlare per troppo tempo dei dettagli teorici e passo direttamente ad una dimostrazione più semplice ed efficace.

  1. Poso le bacchette sul tamburo o su una superficie liscia;
  2. Chiedo allo studente di prenderle in mano. Probabilmente lo farà in maniera già abbastanza corretta;
  3. Spiego che le bacchette vanno tenute all’incirca ad un terzo della distanza dall’inizio della bacchetta stessa tra pollice che preme con tutto il polpastrello, non solo con la punta, e l’indice che deve posizionarsi in modo che la bacchetta si adagi tra la prima e la seconda falange.;
  4. FulcrumIn questo modo si forma un fulcro o punto di bilanciamento che è il fattore più importante per ottenere una presa sicura e funzionale. Segno quindi questo punto speciale sulla bacchetta con un pennarello indelebile, così è più semplice da trovare. (N.B.: in futuro vedremo che il fulcro è un concetto “mobile”, nel senso che potrà spostarsi da pollice e indice a pollice, indice e medio);
  5. Medio, anulare e mignolo si piegano per avvolgere gentilmente la bacchetta, senza stringere troppo.

 

GERMAN VS FRENCH VS AMERICAN GRIP

Ora bisogna parlare di come posizionare il palmo della mano rispetto al pavimento. A questo proposito si è soliti suddividere la matched grip in tre ulteriori varianti. Una distinzione abbastanza funzionale e che io stesso uso relativamente spesso.

  • German: la german si caratterizza per una posizione del palmo totalmente parallela al pavimento. In questo modo il polso ha un’ampia mobilità in su e in giù che ne facilita l’articolazione;
  • French:con la french grip il palmo sta esattamente perpendicolare (a 90 gradi), rispetto al pavimento. Il pollice si trova in una posizione verticale. Con questa presa il polso ha una minore facilità di movimento e quindi maggior enfasi viene posta sulle dita;
  • American: quest’ultima variante è una via di mezzo fra la german e la french. Nell’american infatti il palmo è inclinato di circa 45 gradi rispetto al pavimento, dando tanta importanza all’articolazione del polso quanto a quella delle dita.
German grip

German grip

French grip

French grip

American grip

American grip

Detto questo, quale variante utilizzare nella matched grip? La risposta è: dipende. Quello che posso dire è che almeno all’inizio è bene cercare di evitare la french grip per imparare ad articolare bene con il polso. La german e l’american sono quindi le prese da utilizzare all’inizio degli studi.

Scegliere tra la german e l’american sarà invece più una questione di conformazione fisica. Ci sarà qualcuno a cui risulterà naturale stare con il palmo parallelo al pavimento, altri a cui questo risulterà impossibile e opteranno per l’american. La sostanza non cambia, l’importante è mettere enfasi all’inizio nell’articolazione del polso (vedi la prossima lezione sui primi colpi).

La french grip viene comunque molto utilizzata nella tecnica delle dita (della quale parleremo più avanti), nella batteria (quando per esempio si sposta l’accompagnamento dal charleston al ride) e viene prediletta da alcuni timpanisti (ma non da me).

 

TEMPO DI SUONARE!

Bene, finalmente abbiamo concluso queste tre lezioni introduttive e possiamo tirare le somme:

  1. Nella prima lezione abbiamo discusso delle 4 cose da avere per cominciare a suonare le percussioni e cioè un tamburo (o un practice pad), un paio di bacchette , un metronomo e una buona dose di volontà;
  2. Nella seconda lezione abbiamo parlato di postura, trattando concetti come il rilassamento del corpo, area del tamburo da colpire e altezza e distanza dello strumento;
  3. In questa terza lezione abbiamo dimostrato come si impugnano le bacchette, in inglese “grip”, spiegando le differenze tra le due prese principali, la traditional grip e la matched grip, come introdurre allo studente quest’ultima e la differenza tra la german, l’american e la french grip.

Finalmente nella quarta e ultima lezione introduttiva andremo a suonare, parlando di alcuni tipi di colpi fondamentali per tutte le percussioni. Cominceremo anche a studiare qualche esercizio specifico per sviluppare questi colpi.

Intanto ti invito a lasciare le tue considerazioni (anche quelle negative!) nei commenti. So che la questione matched vs traditional è da sempre dibattuta e io stesso sono fan di alcuni batteristi che utilizzano prevalentemente la traditional. Due a caso tra i miei preferiti: Vinnie Colaiuta e Stewart Copeland, ma questo non cambia le considerazioni che ho fatto prima.

Buona visione del video, e ci vediamo alla prossima lezione!

Domanda: quale presa utilizzi per suonare le percussioni, matched o traditional grip? E quali sono le ragioni della tua scelta? Lascia un tuo commento.

PARTE 1 - QUATTRO COSE DA AVERE

PARTE 2 - POSTURA

PARTE 4 - PRIMI ESERCIZI

Did you enjoy this article?
Download this FREE Report
Enter your email to join my newsletter and dowload the FREE report "9 Essential Tips for Percussionists", a short collection of advices for your career as professional percussionist