Blog

Let’s talk about percussion, drums and teaching!

Come iniziare a suonare gli strumenti a percussione: 4 cose da avere

“Voglio studiare le percussioni! Ok, gli strumenti sono MOLTI… Ma devo proprio averli tutti!?!” La risposta è: ovviamente no. Infatti in questo video spiego come in verità per iniziare non serva altro che:

  • un pad (detto altre si allenatore)
  • un paio di bacchette
  • un metronomo
  • una buona dose di volontà

L’ultimo punto è evidentemente il più importante.

 

LINKS E RISORSE MENZIONATE IN QUESTO EPISODIO

Remo Practice Pad 10 pollici

Remo Practice Pad stand

Vic Firth 5a

Vic Firth SD1

Vic Firth 2b

Metronomo Digitale a Clip Seiko

Mobile Metronome (per Android)

Tempo (per Apple)

 

IN PRINCIPIO ERA IL TAMBURO

Procediamo con ordine, dunque perché dare tanta importanza al tamburo? Per due ragioni:

  1. Una questione di tradizione: fino a un secolo fa circa non esisteva altra letteratura solistica o didattica che non fosse quella scritta per il tamburo. Dunque studiare all’inizio su questo strumento era un passaggio obbligato per chi voleva avvicinarsi alle percussioni.
  2. Una ragione logica: l’impostazione base e le tecniche principali che si imparano sul tamburo sono trasferibili a quasi tutti gli altri strumenti a percussione compresi batteria, timpani, tastiere a percussione e alcune percussioni etniche.

Detto questo, perché basta un pad? Perché un pad è una superficie di gomma che simula il rimbalzo della bacchetta su un tamburo reale e ne è dunque un degno sostituto. Inoltre è utile a chi non ha la disponibilità economica o lo spazio (leggi “il vicinato non gradisce batteristi”) per comprare una batteria. Attenzione, è indispensabile che il pad o il tamburo siano venduti assieme al loro apposito sostegno (di solito un trepiedi) regolabile in altezza. L’importanza di questo fattore ti sarà più chiara quando vedrai la prossima lezione sulla postura.

Io ho sempre utilizzato lo stesso pad da quando ho iniziato a studiare batteria tanti anni fa: il practice pad Remo da 10 pollici comprensivo di stand (in alternativa puoi utilizzare un reggi rullante piccolo).

Per quanto tempo bisogna dedicarsi nella fase iniziale al solo tamburo? La risposta è semplice: non più del necessario. Questo perché oggi anche gli altri strumenti della famiglia delle percussioni possiedono un repertorio didattico iniziale più che sufficiente per cominciare. Dunque è bene impiegare fin da subito il proprio tempo anche allo studio di tutti gli altri strumenti a percussione.

 

QUALI BACCHETTE PER COMINCIARE?

Veniamo ora alla seconda parte del video: la scelta delle bacchette.

Nel corso della mia carriera un buon 10% delle mie spese è stato usato per comprare miliardi di bacchette, ma per cominciare a studiare il tamburo ne bastano un paio. Se però hai già una batteria o pensi di comprarne una, allora è meglio acquistare fin da subito due paia di bacchette.

  1. Uno, come ad esempio le Vic Firth 5A, per un uso generale. Per uso generale intendo anche suonare la batteria: questo utilizzo, infatti, rovina nel tempo le bacchette stesse che si scheggiano. N.B.: scheggiare, rompere, distruggere le bacchette suonando la batteria è INEVITABILE nel tempo, a prescindere dalla qualità del gesto dell’esecutore.
  2. Un paio di bacchette un po’ più grosse e pesanti per lo studio esclusivo (per non rovinarle) sul tamburo/pad. Un paio di bacchette più grosse significa avere un suono più corposo e pieno sullo strumento, non per forza un suono forte. Io utilizzo a questo scopo le Vic Firth SD1, un paio di bacchette pensate appositamente per l’esecuzione in ambito orchestrale e lo studio rudimentale, ma anche altri modelli come le Vic Firth 2B possono andare bene.

 

IL METRONOMO

Terza parte, il metronomo. Dicesi metronomo quella macchinetta molto odiata da tutti gli studenti di musica che serve a tenere il tempo. Premi quel bottoncino magico ogni tanto e avrai grandi benefici per la tua carriera artistica. Fidati.

Solo un consiglio: evita i metronomi meccanici perché di solito sono molto imprecisi. Sono solo dei bei soprammobili. Compra piuttosto un metronomo digitale come quello che vedi nel video: economico, semplice ed efficace. Oppure scarica una tra le decine di app, gratuite o a pagamento, per il tuo mobile device. Io personalmente utilizzo in questo momento “Mobile Metronome” per il mio smartphone Android e “Tempo” per l’Ipad.

 

LA BUONA DOSE DI VOLONTÀ

Ed infine l’ultimo punto, la buona dose di volontà, detta anche MOTIVAZIONE. Le percussioni sono senza dubbio bellissime, ma lo studio delle percussioni, come lo studio di un qualsiasi strumento musicale, richiede tempo, dedizione e impegno. Io dico di solito, in senso figurato (ma neanche troppo): sangue e sudore. Questo non significa che studiare gli strumenti a percussione escluda il divertimento, ma il divertimento è una condizione necessaria, non sufficiente.

Tra l’altro il più grande beneficio di studiare uno strumento musicale, in generale, è proprio questo: mettere in pratica disciplina, impegno e gestione del tempo nel FARE qualcosa. Ed è per questo che la pratica strumentale, non solo l’educazione musicale in generale, dovrebbe essere presente in ogni ordine di scuola.

 

TAKE ACTION!

Bene, detto questo ti auguro una buona visione del video e quando hai finito corri nel più vicino negozio di strumenti musicali e comprati pad, bacchette e metronomo. Se invece vuoi ordinarli sul web ho inserito all’inizio di questo post alcuni link affiliati.

Per la dose di volontà purtroppo non esiste nessun negozio specifico dove andarla ad acquistare, però non ti preoccupare: la motivazione può costruirsi e crescere nel tempo, altrimenti che ci starebbero a fare gli insegnanti come me…?

Se hai qualche dubbio fammi pure tutte le domande che vuoi nei commenti. E non dimenticarti di iscriverti alla mia newsletter e al mio canale youtube, così sarai aggiornato anche per i prossimi video. Nel prossimo parlerò della “postura“. Ciao!

 

Domanda: sei d’accordo con me che per iniziare possa bastare anche solo un practice pad oppure consideri indispensabile comprare per esempio anche una batteria e una tastiera a percussione? Lascia un tuo commento.

PARTE 2 - POSTURA

PARTE 3 - GRIP

PARTE 4 - PRIMI ESERCIZI

Did you enjoy this article?
Download this FREE Report
Enter your email to join my newsletter and dowload the FREE report "9 Essential Tips for Percussionists", a short collection of advices for your career as professional percussionist